Chi di video ferisce…

 

Les liaisons dangereuses di donna Letizia

Ok, visto che la Moratti anziché chiedere scusa per aver detto cose false e gravemente diffamatorie insiste ad accusare Pisapia perché “trent’anni fa frequentava terroristi” mi tocca rivelare che lei, ancora in tempi molto recenti, ha frequentato assiduamente personaggi equivoci, con alle spalle un passato di antifascisti e persino di partigiani, come un certo Paolo Brichetto Arnaboldi con cui è stata persino vista sfilare a una manifestazione di pericolosi comunisti, un 25 aprile.

L’Italia ostaggio dei comunisti (falsi e bugiardi)

Prima o poi verranno fuori i liberal-comunisti (con i loro cugini liberist-comunisti), i repubblican-comunisti, gli islamo-comunisti i giudeo-comunisti e anche i buddist-comunisti, per non parlare di legaiol-comunisti, capital-comunisti, monarchico-comunisti, clerico-comunisti, fascio-comunisti e nazi-comunisti.

L’Italia ne è piena.

Che cos’hanno in comune? Controllano la stampa e la televisione, le sinagoghe, le moschee e le chiese, e complottano tutti, nell’ombra, contro Berlusconi e contro la Verità.

(Ah, se solo non ci fossero così tanti motivi per preoccuparsi…)

Un giorno vennero…

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari,
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei,
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
e io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare.

(erroneamente attribuita – vedi commenti –  a)   Bertolt Brecht

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: