Se il PD la smettesse di frignare… e facesse la cosa giusta

Leggo le reazioni scandalizzate e offese della dirigenza del PD milanese alle dichiarazioni del candidato senzapartito Valerio Onida sulle “primarie per il Sindaco di Milano falsate”, e non posso trattenere un moto di sdegno: Ma smettetela di frignare, cazzo!
Onida ha detto una verità banalissima: la competizione tra candidati è stata falsata dalla decisione del PD di schierarsi. Questo non vuol dire che la scelta della dirigenza del PD sia illegittima (secondo me avevano buoni motivi, dal loro punto di vista, tantopiù che il candidato già in lizza era ed è espressione di forze politiche ben precise), né che le primarie sono delegittimate.
Significa solo – e su quello concordo al 100% con Onida – che le primarie in quanto confronto tra candidati avrebbero avuto assai più valore se il PD avesse avuto una sufficiente sicurezza in se stesso da chiedere a ciascun circolo/iscritto se appoggiare un candidato, due, tre o tutti e quattro.
Sostenere ufficialmente un candidato solo vuol dire togliere un po’ di carica rivoluzionaria alle primarie.
Io vedo il bicchiere mezzo pieno (bene o male sono primarie “quasi” vere, ed è merito del PD), ma mi sembra miope negare che è anche mezzo vuoto (l’appoggio a Boeri è stato deciso senza consultare direttamente i circoli, e anche gli organi intermedi del PD sono stati chiamati a pronunciarsi a cose fatte).
Poteva il PD – data la situazione – fare di più? Forse no.
E’ legittimo che chi ci ha rimesso – come Onida – se ne lamenti? Assolutamente sì.

Anche questa storia degli indirizzi dei votanti alle primarie: se il PD vuole rispondere a tono alle accuse  deve mettere tutti e 4 i candidati nelle stesse condizioni di raggiungere i votanti delle precedenti primarie di partito con un numero prefissato – uguale per tutti – di comunicazioni.

Io fino a oggi ero molto indeciso, e stavo cominciando a pensare di dare il mio voto a Boeri, ma questa reazione della dirigenza del PD a contestazioni giustificatissime e a richieste più che legittime mi fa pensare che il mio voto e il mio sostegno (per il poco che valgono) debbano andare a Onida.

 

6 Risposte

  1. conviene quasi fare “reset” e ricominciare. Si è iniziato con la scelta di Boeri fatta da non più di 6 persone (non consultata la base e i circoli), poi l’investitura del solo Boeri da parte di Bersani riparando al torto fatto agli altri con un dibattito in un piccolo teatro. Poi sono venute le azioni di dissuasione ai circoli che invitavano tutti i candidati a confronti e dibattiti, poi le mail e gli SMS solo per Boeri, poi i manifasti del PD con il solo faccione di Boeri. poi i volantini sempre e solo per Boeri persino senza il richiamo alle primarie (che da regolamento sarebbe obbligatorio). Poi sono arrivate le luminose idee per diminuire il numero di persone che andranno a votare e limitarlo ai soli militanti iscritti e motivati (raddoppio del costo per votare, diminuzione degli orari di voto, circolazione a senso unico degli indirizzi). Piccoli mezzucci di cui evidentemente qualcuno va fiero. Ridateci l’aria. Il cervello l’abbiamo ancora. Vogliamo pensare e discutere.

    • Sinceramente non sono al corrente di “azioni di dissuasione”, su cui ti pregherei di essere più chiaro perché se una simile azione c’è stata va denunciata apertamente, e non può essere solo insinuata con leggerezza.
      Quanto a quelle che consideri “luminose idee”, sulla base della mia esperienza diretta in uno dei circoli più grandi di Milano escludo che il PD punti a scoraggiare il voto. Al contrario ci si spende tutti per aumentare se possibile i seggi disponibili, con un investimento in termini di tempo e soldi notevolissimo.
      Se vuoi pensare e discutere sei invitato a iscriverti al circolo Giambellino, dove scoprirai che non solo il tuo cervello è benvenuto, ma anche la tua disponibilità a sbatterti per tenere aperti i seggi fino a tarda notte per lo spoglio sarà apprezzatisima. Sono situazioni in cui non sempre si riesce a discutere di politica con la gente in coda, ma di sicuro aiutano a conoscere meglio la città.

      • ulteriori esempi in riferimento a quanto da me scritto: 1) voglia di NON far votare la gente: oltre alle osservazioni già fatte, la data delle primarie è stata fissata proprio il giorno del derby Inter-Milan. To’ che caso. 2) utilizzo degli indirizzi scorretto: sono già partite le denunce al Garante Privacy per l’uso impoprio delle mail da parte del Comitato Boeri.

      • Io sono molto tifoso dell’Inter, e non me ne ero accorto.
        Ad ogni modo non vedo un gran nesso tra una votazione che si svolge dalle 8 alle 20 e una partita che inizia alle 20:45.
        Anzi, semmai quella domenica ci sarà in giro per Milano più gente del solito.
        La storia delle denunce non mi piace per niente: ho letto e commentato l’articolo del Corriere e aspetto di saperne di più.

        Siccome non ne riparli deduco che la presunta dissuazione era evidentemente una tua illazione. Meglio così.

  2. […] Se il PD la smettesse di frignare… e facesse la cosa giusta […]

  3. Alla fine il PD metterà a disposizione gli indirizzi mail. Ecco come è andata: LeOnida (liberamente tratto da Erodoto, Le Storie, libro 7)
    Corre rapida la voce: LeOnida ha vinto. Le armate dell’Impero di Serse sono in ritirata con ingenti perdite. Come sia accaduto che per stupidi indirizzi mail i Satrapi dell’Impero abbiano perso la lucidità e siano caduti nella trappola delle Termopili lo chiariranno i posteri. Tant’è: LeOnida ha vinto. Le truppe dell’Impero, disperse, vagano tentando di capire come 300 hanno sconfitto 10.000. Invano i Satrapi mandano loro schiavi avanti a spiegare ai giornali. Serse è furioso. Per giorni la scena l’ha tenuta LeOnida, i preziosi indirizzari sono persi e gli indirizzari imperiali (quelli nazionali) in pericolo. LeOnida ha vinto e i 300 giovani si sono divertiti un sacco. Le regole della battaglia sono cambiate. L’impero con il suo vecchiume è più debole. Serse ha sperato che LeOnida gettasse le armi. Ma giornalisti racconteranno domani che la risposta di LeOnida fu: “Μολὼν λαβέ – molon labè”, venite a prenderle.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: