Monsanto, il contadino Schmeiser, gli OGM e la disinformazione

E’ in Italia l’agricoltore canadese Percy Schmeiser, che secondo la vulgata comune si è trovato il campo di colza contaminato dai semi OGM brevettati dalla Monsanto e si è visto chiedere i danni, ma poi ha sconfitto la cattiva multinazionale. Schmeiser terrà alcuni incontri pubblici, anche davanti agli studenti di un’università

Dario Bressanini, sul suo blog delle Scienze che leggo sempre con piacere, è tornato sull’argomento (già trattato alcuni mesi fa), segnalando con dovizia di particolari il gran numero di imprecisioni e mistificazioni, che contrastano con i fatti accertati nel corso dei vari processi dalla Corte d’Appello Federale del Canada (fatti che Schmeiser stesso non ha contestato in tribunale).

A differenza di Bressanini (che afferma di aver superato le diffidenze iniziali), io continuo a pensare che gli OGM meritino più cautela di quella avuta finora, ma riconosco di non essere granché esperto della materia.

Proprio per questo, però, so di essere particolarmente esposto al rischio di prendere per buone le bugie ideologiche, che in questo caso sembrano provenire (più o meno consapevolmente, ma questo è un dettaglio marginale) dal versante ambientalista.

Alla dettagliata ricostruzione di Bressanini – che invito a leggere – posso aggiungere una citazione dalla voce che Wikipedia dedica alla vicenda giudiziaria, in cui si spiega bene che la versione dei fatti che verosimilmente sta per essere presentata nelle università italiane è frutto di un “widespread misunderstanding”, un equivoco diffuso: il fatto è che se contaminazione ci fu, essa fu di entità modesta, e poi accadde anche molto altro, impossibile da spiegare senza un intervento attivo di Schmeiser stesso.

Qualcosa che Schmeiser – che pur essendo evidentemente al corrente della contaminazione non chiese alla Monsanto di intervenire per bonificare i suoi campi e rifnderlo – non ha saputo descrivere né spiegare,

A widespread misunderstanding of the case is that at issue was the question of accidental contamination, and that a victory for Monsanto would place farmers in jeopardy for contamination of their fields which was beyond their control. In fact, the courts at all three levels noted that the case of accidental contamination beyond the farmer’s control was not under consideration but rather that Mr. Schmeiser’s action of having identified, isolated and saved the Roundup-resistant seed placed the case in a different category. The appellate court also discussed a possible intermediate scenario, in which a farmer is aware of contamination of his crop by genetically modified seed, but tolerates its presence and takes no action to increase its abundance in his crop. The court held that whether such a case would constitute patent infringement remains an open question but that it was a question that did not need to be decided in the Schmeiser case.

The ruling did increase the protection available to biotechnology companies in Canada, a situation which had been left open with the Harvard mouse decision, where it was determined that a “higher lifeform”, such as an animal, or by extension a plant, cannot be patented. This put Canada at odds with the other G8 countries where the patent had been granted. In Monsanto vs. Schmeiser, it was determined that protection of a patented gene or cell extends to its presence in a whole plant, even while the plant itself, as a higher lifeform, cannot be patented.

La questione, insomma, è rilevante, ma va posta nei giusti termini.

Se si parte dalle falsità non si approderà mai alla verità.

5 Risposte

  1. Ciao, scusa l’OT: posso chiederti se è possibile lasciare nei feed rss il post intero invece che soltanto il primo pezzo?
    Grazie!

  2. Se vai nella dashboard di wordpress per il blog, espandi la sezione “Settings” nella colonna a sinistra e poi selezioni la voce “Reading”, ti ritroverai in una pagina di opzioni che include “For each article in a feed, show “. Se scegli “Full text” invece che “Summary” (come dovrebbe essere settato ora) ottieni il risultato voluto (da me🙂 ).
    Grazie!🙂

  3. Perfetto, grazie!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: