Mi è apparso Dio, e mi ha detto…

Sono profondamente scosso, tremo tutto, e ripenso a quello che mi è appena successo.

Dopo una vita intera da senzadio ho appena vissuto l’esperienza più sconvolgente che si possa immaginare: mentre in cucina stavo per mettermi ai fornelli mi è apparso Dio — a me! Che mi definivo agnostico tendente all’ateo — e mi ha detto con voce serena, ma ferma e decisa, mentre tutto ciò che avevo intorno si faceva al tempo stesso brillante, ovattato e confuso:

“Io non esisto”.

L’ho guardato attònito, chiedendomi se dovevo inginocchiarmi, e subito accorgendomi che ero già ai suoi piedi tutto tremante, e a quel punto ha aggiunto:

“Abbi fede. E comportati bene.”

Un residuo di quello che sono stato fino a ieri, fino a stamattina, fino a pochi istanti fa, ha avuto l’ardire di chiedere alla visione celestiale, mentre cercavo di mordermi la lingua: “Ma tu chi sei? Chi ha ragione: i cristiani, i musulmani, gli ebrei…” e lui mi ha interrotto con una potentissima risata, che mi ha stordito ancor più, e mi ha detto: “Allora non mi hai ascoltato, povera creatura: io non sono, non esisto. Devi rinunciare a tentare di capire, ci vuole fede”.

7 Risposte

  1. «Chiunque non sia morto giovane merita di morire.»

  2. Questa non l’ha detta (e io non sono sicuro di averla capita).

  3. […] povera creatura: io non sono, non esisto. Devi rinunciare a tentare di capire, ci vuole fede”.Mi è apparso Dio, e mi ha detto… « Presente 2.0 No comments for this entry […]

  4. Se ti ha detto: – Io non esisto, forse lo hai immaginato!

  5. Già, forse l’ho immaginato.

    Ma perché il fatto che abbia detto “io non esisto” ti fa pensare che io lo abbia immaginato?

    Non è altrettanto probabile che si tratti di immaginazione quando dice qualcosa su ciò che dovremmo o non dovremmo fare? Magari promettendo ricompense e punizioni?

  6. Non sapevo che avesse già visitato anche Cesare Zavattini:

    «Forse l’emozione più grande della mia vita è stata una notte, c’era un’afa, un fermo, come prima del terremoto. Dio entrò nella mia camera impalpabilmente e mi disse “a te solo a te faccio sapere che non esisto”»

    http://www.paolonori.it/forse-4/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: