Porta a porta o peer to peer?

Un’interessante iniziativa del Sole24Ore/Nòva: comporre una videointervista a più voci, con dieci domande in forma di brevi video che saranno selezionate dai navigatori e poi sottoposte a tutti i candidati alle prossime elezioni politiche: un video una domanda.

La cosa è già stata fatta – ovviamente – negli USA, e ci furono polemiche perché la CNN selezionò per gli intervistati alcune tra le domande più compiacenti, meno scomode: qui la selezione dovrebbero farla gli utenti.

10domande

Mi pare interessante vedere che domande vengono fuori (e magari partecipare).

Su un aspetto collaterale, mi pare interessante la riflessione presente su alcuni blog sul fatto che anche i politici usano diversi criteri quando sono davanti a una telecamera o quando si presentano in rete.

Paolo Valdemarin, per esempio, scrive nel suo seguitissimo blog:

«Massimo crede che sarebbe stato interessante leggere il punto di vista di Antonio Bassolino sul suo blog in questo momento di crisi (e non la riproposizione delle dichiarazioni ai TG).

Concordo, in un momento di profonda crisi di credibilità, strumenti come i blog e più in generale i social network possono aiutare.»

Sarà in grado di influenzare le tribune p(ale)olitiche cui siamo abituati ad assistere in TV, in tutte le loro varianti da Vespa a Floris?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: